Le protagoniste

Lydia Valentin Perez: “Sollevamento pesi io? e perché no!”

Lydia Valentin Perez è un’affermata atleta di sollevamento pesi olimpica dalla Spagna. Ha al suo attivo numerose medaglie d’oro, tra cui le Olimpiadi di Londra 2012, i Campionati Europei del 2014 e i Campionati mondiali di sollevamento pesi del 2018.

Crescendo, Lidia si è divertita a fare sport. Quando non andava a scuola, passava il suo tempo a gareggiare nell’atletica e nella pallacanestro. Un giorno, quando aveva 11 anni, Lidia ha incontrato un allenatore di sollevamento pesi che si è offerto di istruirla in questo ambiente.

Inizialmente riluttante, Lidia decise di provare questo sport e da allora non è mai tornata indietro.

Questa è la sua storia:

Classe 1985, nata e cresciuta a Ponferrada, in Spagna, Lidia Valentin Perez è stata una bambina attiva nello sport fin dalla sua prima giovinezza. Prima di subentrarsi nel sollevamento pesi, Lidia praticava altre attività sportive:  atletica e pallacanestro.

Il suo percorso di sollevamento pesi è iniziato quando aveva 11 anni. Un giorno, mentre camminava nella palestra dove si allenava giornalmente, l’istruttore di sollevamento pesi notò le sue potenzialità fisiche, arrivando a chiederle di allenarla.

All’inizio, Lidia ha respinto la proposta. Ha detto all’allenatore che non era interessata a sollevare pesi. Ma mentre l’allenatore persisteva, lei iniziò a cambiare idea. Col tempo, Lidia decise di testare il sollevamento pesi.

“L’allenatore di sollevamento pesi mi ha fissato gli occhi. Ha visto molta qualità e un grande talento per il sollevamento pesi in me. All’inizio non prestai molta attenzione a lui, ma dopo i suoi frequenti inviti, mi son detta, ‘perché no?’ “

Inizialmente, l’unica ragione per cui Lidia intraprese il sollevamento pesi fu per pura curiosità. Tuttavia, con il passare dei giorni, la sua curiosità si trasformò lentamente in un fascino e persino in una passione. Guardandosi nello specchio Lidia apprezzo i progressi che questo sport le stava donando.

Mentre la sua forza migliorava, la passione di Lidia per il sollevamento pesi continuava a crescere. A questo punto lei accettò di partecipare alla sua prima gara.

Dopo alcuni mesi di preparativi, partecipò a un evento regionale di sollevamento pesi. La performance che Lidia ha mostrato in questo concorso l’ha lasciata impressionata tanto quanto il suo allenatore.

Questa gara per lei fu l’inizio della sua era nel sollevamento pesi. Così Lidia ha iniziato a gareggiare regolarmente in eventi di sollevamento pesi. Lentamente ma inesorabilmente, ha costruito la sua reputazione come una promettente sollevatrice di pesi, ed era sulla buona strada per qualificarsi per gare più grandi e più importanti a livello mondiale.

Dopo una serie di grandi eventi sportivi, Lidia si è qualificata per competere in spettacoli internazionali di sollevamento pesi. La sua prima gara importante per la sua carriera è stato il Campionato Europeo di Sollevamento Pesi U16 nel 2001, in Austria. Lidia si piazzò rigorosamente  al 1 ° posto.

Da qui in poi, i suoi risultati sono andati sempre in meglio. Gara dopo gara, Lidia ha entusiasmato il pubblico con le sue prodezze.

Nel 2008, la carriera di Lidia è in piena corsa. Grazie agli ottimi risultati ottenuti nei concorsi precedenti, Lidia si è qualificò per le Olimpiadi del 2008.

Inutile dire che Lidia era elettrizzata all’idea di partecipare alle Olimpiadi. Si allenò più duramente che mai durante i preparativi per le Olimpiadi, con l’obiettivo di arrivare alla competizione più forte che mai.

Dopo lunghi ed estenuanti preparativi per le Olimpiadi di Bejing del 2008, finalmente arrivò il suo giorno. Concluse con un amaro quinto posto. Quattro anni dopo, migliorò il suo risultato portandosi a casa il 4 ° posto alle Olimpiadi di Londra. Tuttavia, ciò che è avvenuto successivamente è stato qualcosa che Lidia non si aspettava.

Nel 2016, dopo che un’indagine sulle Olimpiadi del 2008 e del 2012 è stata riaperta, fu riscontrato che alcune atlete vincitrici di medaglie usavano sostanze “proibite”. Lidia non era tra le indagate.

Dopo che le campionesse sono state “ritestate” dalle medaglie delle Olimpiadi del 2008 e del 2012, i risultati hanno mostrato che “tre medaglie” delle Olimpiadi del 2012 avevano usato sostanze illecite. Anche per quanto riguarda le Olimpiadi del 2008, due atlete medagliate erano risultate positive all’utilizzo di sostanze proibite.

Queste cinque atlete, ovviamente, sono state squalificate. Anche se la storia non si scrive nè con i se nè  con i ma, Lidia Valentin Perez sarebbe diventata campionessa olimpionica del 2012 e medaglia d’argento olimpica del 2008.

Accanto alla sua inaspettata vittoria alle Olimpiadi di Londra 2012, Lidia ha conseguito risultati più sorprendenti nel sollevamento pesi nel corso degli anni:

  • Olimpiadi di Rio 2016 – Medaglia di bronzo (75 kg)
  • Campionati del mondo Anaheim 2017 – Medaglia d’oro (75 kg)
  • Campionati europei 2017 a Spalato, Croazia – Medaglia d’oro (75 kg)
  • 2018 Ashgabat World Championships – Medaglia d’oro (81kg)
  • Campionati europei 2014 di Tel Aviv – Medaglia d’oro (75 kg)

Durante i preparativi di  gara, Lidia Valentin Perez si allena due volte al giorno. Il suo allenamento mattutino inizia dalle 9:00 alle 13:00.

Dopo l’allenamento, tornerà a casa e mangerà un pasto abbondante e farà una doccia. Dopo alcune ore di relax, andrà in palestra per allenarsi nuovamente.

Il suo allenamento serale dura dalle 17:00 alle 20:00. Ciò significa che Lidia forma in media 6-7 ore al giorno.  È solito anche suo fare di andare alla Spa per rilassarsi e riprendersi dal suo regime di allenamento “pazzo” .

Alle 21:00, torna a casa per cenare, si rilassa un po ‘e poi va a dormire intorno alle 23:00.

“Oggigiorno l’allenamento non ha niente a che fare con com’ero quando ho iniziato. Ora faccio un allenamento ad alte prestazioni, dove mi alleno sei giorni alla settimana e passo molte ore al giorno sapendo che più sollevo, più forte sarò. A differenza di quando ho iniziato, quando a malapena riuscivo a sollevare la barra. “

Grazie ai suoi allenamenti estremamente lunghi e duri, Lidia deve mettere una quantità uguale di tempo nei suoi protocolli di riposo e recupero per garantire che il suo corpo rimanga sano e funzionale.

Alcuni dei protocolli di recupero di Lidia includono massaggi professionali, bagni termali e stretching dei tessuti profondi.

Date le sessioni intensive di allenamento, lei mantiene una buona dieta per mantenere il suo corpo forte.

La sua dieta consiste in pasti sani che hanno un rapporto ottimale di proteine, carboidrati e grassi.

Quando ha iniziato a sollevare pesi, Lidia si è ispirata ai membri della squadra di sollevamento pesi di Madrid. I componenti di questa squadra aveva alcuni dei migliori atleti del paese in quel periodo.

Vedere i suoi idoli motivò Lidia ad allenarsi duramente ogni giorno. “Volevo essere come loro e allenarmi con loro. Quello era il mio obiettivo da quando ero bambina “, dice Lidia.

Un’altra importante influenza per Lidia è la sua famiglia. Nelle sue parole “La mia famiglia mi ha sempre supportato in tutto, e hanno fatto lo stesso quando ho iniziato il sollevamento pesi. Devo dire che all’inizio sono rimasti sorpresi dal fatto che questo sport mi fosse piaciuto molto e pensavano che sarebbe stata solo una fase passeggera, ma mi piaceva sempre di più in ogni sessione di allenamento. “.
“CrossFit è un nuovo sport che ho incontrato di recente. Quello che mi piace di questo sport è che utilizza i due movimenti principali del sollevamento pesi. Penso che questo sia buono per far capire alla gente quanto sia difficile lo sport del sollevamento pesi “.

Lidia Valentin Perez ha sempre cercato di essere la migliore, dentro e fuori dalla palestra. La sua attenzione si concentra sul raggiungimento di nuove pietre miliari ogni anno. C’è una grande passione che spinge Lidia in avanti, ma per lei questo non è un lavoro, è la sua vita.

Quello che la storia di Lidia ci dice è che ogni persona di successo inizia da qualche parte. Anche gli atleti di maggior successo erano una volta dilettanti nel loro mestiere. Attraverso la dedizione e lo sforzo costante, hanno trasformato i loro sogni più grandi in realtà – con un atteggiamento simile, puoi farlo anche tu.

Bests personali

Strappo : 124 kg (273 libbre) – 2014 ad Almaty, in Kazakistan;
Clean Jerk: 147 kg (324 libbre) – 2014 a Tel Aviv, Israele;
Totale: 268 kg (591 libbre) – 2014 a Tel Aviv, Israele.

Medagliere:

Olimpiadi

3 medaglie:

  • 1 oro (-75 kg a Londra 2012);
  • 1 argento (-75 kg a Pechino 2008);
  • 1 bronzo (-75 kg a Rio de Janeiro 2016).

Mondiali

3 medaglie:

  • 2 ori (-75 kg ad Anaheim 2017, -81 kg ad Aşgabat 2018);
  • 1 bronzo (-75 kg a Breslavia 2013).

Europei

11 medaglie:

  • 4 ori (-75 kg a Tel Aviv 2014, -75 kg a Tbilisi 2015, -75 kg a Spalato 2017, -75 kg a Bucarest 2018);
  • 4 argenti (-75 kg a Lignano Sabbiadoro 2008, -75 kg a Adalia 2012, -75 kg a Tirana 2013, -76 kg a Batumi 2019);
  • 3 bronzi (-75 kg a Strasburgo 2007, -75 kg a Bucarest 2009, -75 kg a Kazan 2011).

Giochi del Mediterraneo

2 medaglie:

  • 2 ori (-75 kg a Mersin 2013, -75 kg a Tarragona 2018).

2 pensieri su “Lydia Valentin Perez: “Sollevamento pesi io? e perché no!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *